Incontri con Filippo Torrigiani - consulente CommissioneAntimafia 14,15 e 16 marzo

le Scuole in Rete co Libera, nomi e numeri contro le mafie e il Comune di Borgo Valbelluna ospiteranno nei prossimi giorni nella nostra provincia Filippo Torrigiani, Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia da tre Legislature, XVII, XVIII e XIX e Consulente nazionale del CNCA, il Coordinamento nazionale comunità di accoglienza / Campagna Mettiamoci in gioco.

Con gli interventi pubblici programmati Filippo Torrigiani parlerà della sua esperienza e, partendo dal suo ultimo libro, racconterà alle persone che vorranno incontrarlo i fatti dalla prospettiva di chi da anni contrasta l’illegalità mafiosa, le sue diramazioni e le sue conseguenze economiche e sociali. Una versione diversa da quella che ci viene quotidianamente comunicata, distorcendo talvolta la realtà proprio tra “Silenzi e distrazioni”, il titolo del suo lavoro. Perché la sua convinzione è che, anche tramite la condivisione di queste conoscenze, si possa e si debba intraprendere un cammino di denuncia di un sistema economico e sociale non più accettabile.

I temi, “dieci cose di cui non si parla” è il sottotitolo del libro, spazieranno nel campo dell’esperienza connessa al contrasto diretto alle mafie, tra usura, azzardo, droghe, ma saranno anche affrontati temi su cui l’illegalità produce conseguenze che oggi attanagliano il nostro paese, quali il lavoro, le disuguaglianze, la povertà, la salute e la sanità, l’ambiente e il mondo dell’informazione.

 

Il primo appuntamento pubblico di Filippo Torrigiani organizzato dal  Comune di Borgo Valbelluna e dal Presidio Valbelluna di Libera è fissato per giovedì 14 marzo alle ore 20:30 a Mel, presso l’Auditorium dell’ex Chiesa di San Pietro.

 

Venerdì 15 marzo Filippo Torrigiani incontrerà poi presso la sala Teatro del Centro Congressi Giovanni XXIII gli studenti dell'IIS Galilei-Tiziano in un doppio incontro con tutte le classi del Triennio dalle 8:00 alle 11:30, in un dialogo sui temi del civismo e dell'educazione civica, con particolare riguardo alla legalità e all'azzardo.

Nel pomeriggio alle ore 18:00 presso l'Aula Magna del Liceo Lollino incontrerà i 50 studenti delle Scuole in Rete che da tutta la provincia parteciperanno a Roma al viaggio della legalità nella giornata della  memoria e dell'impegno per le vittime di tutte le mafie. E` un incontro pubblico a cui sono invitati anche  i genitori dei ragazzi e tutta la cittadinanza.

L’ultimo appuntamento pubblico è organizzato dal Presidio Agordino di Libera è fissato per sabato 16 marzo ad Agordo presso il Centro parrocchiale  “Mons. Vincenzo Savio”.